Post con il tag: "(sviluppo cognitivo)"



Articoli- novità · 18. giugno 2019
I bambini iniziano ad apprendere fin da subito, addirittura dal grembo materno. Il loro cervello è progettato per l'apprendimento, soprattutto nei primi tre anni di vita. Eh sì, il miglior momento per l'apprendimento è proprio quello, sebbene la scuola inizi quando questo si è già concluso. I primi sono apprendimenti definibili come "informali", cioè legati a processi di scoperta, di esplorazione, di libertà di espressione che sono elementi cruciali per poter poi apprendere in maniera formale.
Articoli- novità · 14. maggio 2019
Una delle più grandi rivoluzioni degli ultimi decenni riguarda il modo di concepire la mente del neonato. Se in passato, infatti, si era soliti paragonare la mente dei neonati ad una tabula rasa, cioè ad un foglio completamente bianco e ancora tutto da scrivere, oggi sappiamo che non è così: ogni bambino viene al mondo già predisposto ad innumerevoli funzioni e apprendimenti, sopratutto in ambito relazionale, che necessitano solo di essere attivati dalle stimolazioni dell'ambiente esterno.
Genitorialità · 24. luglio 2018
Ogni bambino apprende per imitazione e i genitori sono sicuramente i modelli principali ai quali fanno riferimento durante la crescita. Cosa succede, allora, quando essi, per primi, fanno un uso eccessivo delle nuove tecnologie digitali?
Gli strumenti digitali, grazie alla loro diffusione e all'utilizzo precoce che se ne fa, stanno plasmando individui con un diverso profilo cognitivo. Scopriamo, allora, come i nativi digitali si differenziano dalle generazioni precedenti, quelle degli immigrati digitali.