Post con il tag: "(paura)"



Articoli- novità · 26. aprile 2019
Per sport "estremi" si intendono, generalmente, quelli pericolosi, ma chiamiamo "estremo" anche uno sport ordinario praticato con una frequenza e una intensità eccessive. Perchè gli adolescenti tendono a praticare sport estremi, in tutte e due le accezioni definite sopra? Senso di onnipotenza e ricerca di indipendenza sembrano essere le ragioni psicologiche alla base di tale comportamento.
Video · 12. aprile 2019
La paura è una reazione conservativa, non solo umana, ma anche animale, che permette di salvaguardare la propria incolumità di fronte a un pericolo. Ma se la situazione pericolosa ancora non si è manifestata? In quei casi potrebbe essere che si stia vivendo un'ansia anticipatoria, che blocca e induce ad astenersi da esperienze nuove, potenzialmente avvincenti.
Articoli- novità · 12. marzo 2019
"Una mattina stavo camminando con mia nonna nella foresta. Quanto mi piaceva, e che pace! Avevo solo quattro anni, ero proprio piccina. A un certo punto vidi qualcosa di molto strano: una linea dritta che attraversava la strada. Ero così curiosa che mi avvicinai; volevo metterci la mano sopra. Ma poi mia nonna gridò a squarciagola. Lo ricordo benissimo. Era un serpente enorme. Per la prima volta nella mia vita provai una vera sensazione di paura, anche se non avevo idea di cosa dovessi temere...
Articoli- novità · 22. gennaio 2019
Recuparare da un punto di vista fisico il danno subito richiede un persorso di cura e riabilitazione molto lungo e difficile che implica anche, da parte dello sportivo, l’abbandono temporaneo dello sport stesso e di tutto ciò che ad esso era collegato, come amicizie, abitudini e routine. Talvolta, però, il recupero mentale può essere ancora più difficile da raggiungere. Spesso, infatti, infortunio vuol dire trauma psicologico ancor prima che trauma fisico e come tale dev’essere pensato.
In condizioni di paura fittizia, in ambienti protetti e senza pericoli reali, la modalità "fight or flight" può dare piacere poichè spegne momentaneamente alcune aree celebrali e, di conseguenza, distrae da alcuni pensieri o preoccupazioni da cui si desiderava distogliere la mente.
Perché è ancora un radicato tabu sociale andare dallo psicologo? Probabilmente perché attorno a questa figura professionale si sono creati e stabiliti falsi miti, ai quali la maggior parte delle persone dà ancora molto credito. Innanzitutto, molti sono coloro che, pur trovandosi in difficoltà e pur attraversando un periodo di disagio psichico ed emotivo, credono di farcela da soli, oppure addirittura lo pretendono. Tuttavia, riuscire a risolvere tutto da soli non è la vittoria più importante.