· 

Esiste l'equazione dell'amore?

Provate a leggere questa equazione fisica e provate a capire cosa può dire una sequenza simile sull'amore e sui legami tra persone:

E' l'equazione di Dirac, fisico britannico che l'ha formulata nel 1928, ed è stata presa in prestito dal mondo matematico e traslata in quello emotivo-sentimentale, per descrivere il legame tra persone.

 

Il significato è: “Se due sistemi interagiscono tra loro per un certo periodo di tempo e poi vengono separati, non possono più essere descritti come due sistemi distinti, ma in qualche modo, diventano un unico sistema. In altri termini, quello che accade a uno di loro continua ad influenzare l’altro, anche se distanti chilometri o anni luce".

 

Detta così, si intuisce meglio cosa possa c'entrare con le relazioni umane.

Questa equazione spiega il fenomeno quantistico dell’«entaglement», che letteralmente significa "ingarbugliato, aggrovigliato". Facendo una semplificazione, che mi perdonerete perchè non sono una esperta di fisica, il fenomeno descrive un indivisibile legame che unisce due elettroni e che la scienza non si sa spiegare. A molti, ne sono pieni di post i social, è venuto da applicare l'entaglement alle persone, come una metafora del fatto che esisterà per sempre una qualche forma di indissolubile relazione tra due individui che sono stati emotivamente e sentimentalmente uniti. Della serie, non si potrà mai guardare con occhi imparziali e neutrali l'Altro che si è amato.

In verità, la fisica quantistica poi smentisce il carattere infinito di questo legame e lascia il resto a elucubrazioni romantiche, che hanno poco o nulla di scientifico. 

 

Quello che è rilevante da un punto di vista psicologico, o semplicemente umano, è che gli incontri significativi della vita lasciano un'eco e una scia che perdura nel tempo e nello spazio, nonostante le relazioni, per loro natura, siano portate a modificarsi, evolversi e finire.

 

Se è persino la fisica quantistica ad "arrendersi" di fronte a ciò, allora anche la razionalità può farsi da parte e lasciar spazio alle emozioni per spiegare la sensazione che si prova quando ci si sente legati da un filo impalpabile a qualcuno che non si vede o non si sente da tempo. 

Siamo tutti il risultato di intrecci di vite. Guardate questo video, per il quale ogni parola sarebbe superflua. 


Vera per Tandem

Scrivi commento

Commenti: 0