· 

La figura del padre influisce nella scelta del partner?

La figura del padre gioca un ruolo importante nella scelta sentimentale della maggior parte delle donne: c'è chi vorrebbe trovare un partner che gli somigli in tutto e per tutto e chi lo cerca diametralmente opposto. Il padre viene comunque ad essere un modello maschile nei rapporti amorosi vissuti da adulte.

Secondo un articolo di The Telegraph, è indubbio che la figura paterna, la prima maschile con cui una donna si confronta da bambina, rappresenterà il tipo di uomo che sceglierà come compagno da adulta. Assai spesso accade che l'uomo dei sogni ricalchi le attenzioni paterne e faccia sentire speciale e unica, insomma una principessa.

 

Tuttavia, non va sempre così, perchè non tutte le bambine hanno avuto un papà che le abbia amate e rispettate, alimentando la loro autostima. Per la Nielsen, psicologa statunitense, le donne che non sono cresciute con un padre amorevole e presente, diventano affamate d'amore e possono compiere scelte erronee proprio perchè hanno troppa fame. E' altamente probabile che coloro che sono abituate un modello maschile scostante e poco affettuoso, incappino in partner che lo ricalcano.

 

Le prospettive a cui una donna va incontro sono principalmente tre e sono tutte scelte fatta inconsapevolmente:

  • un partner simile al proprio padre, quando il rapporto con il genitore è stato appagante o quando il padre ha costituito l'unico modello maschile disponibile.
  • un partner del tutto dissimile dal padre, quando quest'ultimo non ha rappresentato una figura di riferimento positiva e la donna ha avuto modo di sperimentare, per esempio attraverso nonni, amici, insegnanti, che esistono altre tipologie di uomo.
  • un partner con caratteristiche simili alla propria madre, quando è stata questa ad incarnare le caratteristiche peculiari del ruolo paterno.

Anche la madre, quindi, può influenzare in modo significativo: infatti, può contribuire a valorizzare la figura del padre, oppure può sminuirla, inducendo la propria figlia a non considerare quel tipo di uomo come ideale.

 

Ogni bambina, secondo la psicoanalisi, si trova a dover superare il complesso di Elettra, processo evolutivo lungo e complicato. La figlia che non riesce a portare a termine questa fase, può diventare una donna alla perenne ricerca di dell'uomo ideale, che rischia di intrappolarsi in relazioni che sembrano più di accondiscendenza e di accudimento del partner, che di amore reciproco.

 

E dopo tutto questo crediamo ancora nel colpo di fulmine? Dobbiamo abbandonare l'idea di essere libere di scegliere chi amare, anche a costo di sbagliare? Eh no, l'amore è amore, la psicologia prova a spiegarlo, ma poi lo lascia libero.


Vera per Tandem

Scrivi commento

Commenti: 0